IT FR DE

Direzione artistica

Direzione artistica

Joachim Sartorius

Joachim Sartorius, nato nel 1946 a Fürth (Germania), oggi vive a Berlino e Siracusa. Dal 1996 al 2000 è stato segretario generale del Goethe Institut di Monaco, mentre dal 2001 al 2011 è stato direttore dei Berliner Festspiele, che organizzano eventi culturali a Berlino nell’arco di tutto l’anno. Ha pubblicato otto raccolte di poesie – la più recente è Für nichts und wieder alles (Kiepenheuer & Witsch, 2016) – oltre ai libri di viaggi Die Prinzeninseln (mare, 2009) e Mein Zypern (mare, 2013) e numerosi libri nati dalla collaborazione con artisti. Inoltre, ha curato la pubblicazione dell’opera completa di Malcolm Lowry e William Carlos Williams, nonché di antologie molto apprezzate, tra cui Atlas der neuen Poesie (Rowohlt, 1995), Minima Poetica (Kiepenheuer & Witsch, 1999) e Alexandria Fata Morgana (Deutsche Verlagsanstalt, 2001). Joachim Sartorius è membro dell’Accademia tedesca per la lingua e la letteratura.

Paolo Di Stefano

Consulente alla direzione artistica

Paolo Di Stefano, nato ad Avola (Siracusa) nel 1956, è cresciuto a Lugano e si è laureato in filologia romanza a Pavia. Dopo una breve esperienza di ricerca universitaria, ha lavorato come giornalista al Corriere del Ticino e a la Repubblica. È stato responsabile delle pagine culturali del Corriere della Sera, di cui è ora inviato speciale. È stato editor per la casa editrice Einaudi e ha insegnato cultura giornalistica all’Università Statale di Milano. È autore di interventi critici e saggi letterari. Ha esordito come poeta nel 1990 (Minuti contati, Scheiwiller), dedicandosi poi alla narrativa con romanzi, reportage e inchieste. I suoi temi ricorrenti sono la famiglia, l’infanzia, l’emigrazione, nonché la memoria individuale e collettiva. Il suo ultimo libro è I pesci devono nuotare (Rizzoli, 2016). Con i suoi libri ha ottenuto diversi premi letterari. Dal 1992 risiede a Milano.

Karin Graf

Consulente alla direzione artistica

Karin Graf, nata a Bergheim/Erft (Germania) nel 1952, vive a Berlino. Ha studiato germanistica, anglistica e filosofia all’Università di Colonia. Ha lavorato per anni come traduttrice letteraria di autori del calibro di Rudyard Kipling, Malcolm Lowry, V.S. Naipaul, Salman Rushdie e Susan Sontag. Per le sue traduzioni è stata insignita di numerosi premi e riconoscimenti. Ha insegnato presso varie università in Germania, Svizzera, Austria e negli Stati Uniti ed è autrice di pubblicazioni sulla teoria della traduzione e la mediazione letteraria. Ha collaborato con case editrici di libri e periodici e imprese teatrali ed è stata attiva anche nel settore della radio e della televisione. Nel 1995 ha fondato l’agenzia letteraria e mediatica Graf & Graf (www.agenturgraf.de), che nel 2017 impiega sette dipendenti e assiste circa 200 autori rinomati, oltre ad organizzare conferenze letterarie.