Programma

Premio Enrico Filippini a La nave di Teseo

Il premio dedicato a Enrico Filippini (Locarno 1932 – Roma 1988), editore, scrittore, traduttore e giornalista culturale, vuole essere un riconoscimento per le iniziative e le figure che si segnalano nel mondo dei libri per coraggio e creatività. Dopo Bernard Comment, Klaus Wagenbach, Renata Colorni, Teresa Cremisi, Romano Montroni e Jorge Herralde, il premio va quest’anno alla casa editrice milanese La nave di Teseo diretta da Elisabetta Sgarbi. Introduce l’evento Roberto Cotroneo.

Elisabetta Sgarbi

Elisabetta Sgarbi, nata a Ferrara, è stata capo ufficio stampa, editor e poi direttore editoriale della casa editrice Bompiani. Ha fondato nel novembre 2015, con altri autori ed editori, tra cui Umberto Eco, Sandro Veronesi, Edoardo Nesi, Mario Andreose ed Eugenio Lio, La nave di Teseo Editore, di cui è direttore generale e direttore editoriale. Inoltre è presidente di Baldini + Castoldi e di Oblomov edizione e direttore responsabile della rivista Linus. Ha ideato «La Milanesiana», festival di letteratura, musica, cinema, arte, scienza, filosofia, teatro e diritto, di cui è direttore artistico da vent’anni. Dal 1999 produce e dirige documentari per il cinema e film drammatici. Il suo ultimo lavoro è il lungometraggio I nomi del Signor Sulčič (2018), presentato al Torino Film Festival.

 

Filmografia

La filmografia può essere consultata qui.

Roberto Cotroneo

Roberto Cotroneo, nato ad Alessandria nel 1961, è romanziere, critico, saggista e fotografo. Ha studiato filosofia e pianoforte. Per oltre un decennio a capo delle pagine culturali de L’Espresso, oggi scrive per il Corriere della Sera. Il suo ultimo romanzo è Niente di personale (La nave di Teseo, 2018).