IT FR DE

«Bella la natura… nel parco»

Monte Verità
Letture e tavola rotonda
Event
Prenotazione online Aggiungi al calendario 2018-03-25 11:00:00 2018-03-25 12:00:00 Europe/Zurich «Bella la natura… nel parco» http://eventiletterari.swiss/it/eventiletterari/services/event?evid=f5dd53ac-d39b-43f8-842d-32d1cd65acbd& Monte Verità Eventi letterari Monte Verità info@eventiletterari.ch

Judith Schalansky
Lettura da: Atlante delle isole remote
L’avvincente Atlante di Judith Schalansky, espressione di una cartografia insolita, ci regala cinquanta microstorie di isole lontanissime dalla terraferma, delle persone che ci sono passate, ritratti di aeroporti e cataloghi di viaggio. Queste isole esistono veramente? Non sembrano appartenere a nessun luogo; in altre parole, sono non-luoghi. Tante piccole utopie? In ogni caso, risvegliano la nostalgia di paesi lontani.

Zora del Buono
Lettura da: Das Leben der Mächtigen
Se gli alberi potessero parlare, che cosa ci racconterebbero? L’autrice è andata a fare visita agli alberi più antichi dell’Europa e del Nord America per scoprire le storie di questi esseri viventi straordinari, in parte vecchi anche di migliaia di anni. Raccontandoci i segreti in cui sono avvolte queste personalità maestose, ci rende partecipi del loro fascino straordinario.

Rüdiger Schaper
Lettura da: Alexander von Humboldt: Der Preusse und die neuen Welten
Una prospettiva intrigante e inconsueta sulla vita del grande erudito tedesco, che di ritorno a Berlino, prova a fare un bilancio delle sue esplorazioni oltreoceano: lui che voleva scoprire come è fatta la terra e come viene modificata dagli interventi umani, ora fa confluire la natura, la storia, la scienza, l’arte e i propri viaggi in un sistema onnicomprensivo.

Tavola rotonda
L’uomo partecipe della natura o suo nemico? La parola natura abbraccia sia la connotazione paradisiaca, sia quella spietata del diritto del più forte come legge naturale. Il dialogo tra Judith Schalansky, Zora del Buono e Rüdiger Schaper intende affrontare, da vari punti di vista, il nostro rapporto controverso con le meraviglie del creato, con i territori selvaggi e con i paesaggi artificiali, gli opposti sentimenti di fascino e di paura per le forze naturali, l’interpretazione estetica e l’approccio scientifico di Humboldt e di altri studiosi. La tavola rotonda sarà moderata dal giornalista Roger de Weck.

Judith Schalansky

Judith Schalansky, nata a Greifswald nel 1980, è una scrittrice e designer di libri tedesca e vive a Berlino. I suoi due ultimi libri, Atlante delle isole remote (Bompiani, 2013) e il romanzo di formazione Lo splendore casuale delle meduse (Nottetempo, 2013), sono stati tradotti in più di 20 lingue e sono stati adattati per il teatro di prosa e il teatro musicale. Inoltre, entrambi hanno vinto il premio della fondazione Buchkunst per il «libro tedesco più bello dell’anno». Judith Schalansky ha ricevuto numerosi altri riconoscimenti, tra cui il premio letterario Spycher, il premio delle Literaturhäuser e il premio Droste. Nel 2011 le è stato dedicato un asteroide. Dal 2013 cura la collana Naturkunden della casa editrice Matthes & Seitz Berlin.

Bibliografia

Opere tradotte in italiano:

Lo splendore casuale delle meduse, 2013, Nottetempo

Atlante delle isole remote, 2013, Bompiani

Zora del Buono

Zora del Buono, nata a Zurigo nel 1962, ha studiato architettura al Politecnico di Zurigo e ha lavorato come direttrice di lavori a Berlino. È tra i fondatori della rivista tedesca mare. L’omonima casa editrice ha pubblicato sia i suoi romanzi Canitz’ Verlangen (2008) e Big Sue (2010), sia il suo reportage letterario di un viaggio attraverso l’America Hundert Tage Amerika (2011). Nel 2015 sono usciti il suo racconto Gotthard (C.H. Beck) e, nella collana Naturkunden della casa editrice Matthes & Seitz Berlin, Das Leben der Mächtigen – Reisen zu alten Bäumen, un libro di nature writing illustrato da sue fotografie. Il suo romanzo ambientato in un campus Hinter Büschen, an eine Hauswand gelehnt, pubblicato nel 2016 da C.H. Beck, ha vinto i premi di riconoscimento della città e del Cantone di Zurigo. Zora del Buono insegna scrittura creativa in Svizzera e negli Stati Uniti.

Bibliografia

Le opere di Zora del Buono finora non sono state tradotte in italiano.

La bibliografia delle opere originali può essere consultata qui.

Rüdiger Schaper

Rüdiger Schaper, nato a Worms nel 1959, è a capo delle pagine culturali del Tagesspiegel, con sede a Berlino, dal dicembre del 2004. In precedenza ha lavorato come giornalista indipendente, critico teatrale e corrispondente culturale della Süddeutsche Zeitung nella medesima città. Ha pubblicato varie biografie e libri sulla storia della cultura; dalla casa editrice Argon sono usciti Harald Juhnke – Der Entertainer der Nation (1997), Berlin um Mitternacht (1998) e Moissi – eine Schauspielerlegende (2000), da Siedler Karl May – Untertan, Hochstapler, Übermensch (2011) e Spektakel. Eine Geschichte des Theaters von Schlingensief bis Aischylos (2014), mentre L’odissea del falsario. Storia avventurosa di Costantino Simonidis (2013) è edita in italiano da Bononia University Press. A marzo 2018 esce la biografia Alexander von Humboldt: Der Preusse und die neuen Welten, sempre presso Siedler.

Bibliografia

Opera tradotta in italiano:

L’odissea del falsario. Storia avventurosa di Costantino Simonidis, 2013, Bononia University Press

Roger de Weck

Roger de Weck, nato a Friburgo nel 1953, lavora come pubblicista a Zurigo ed è professore ospite al College of Europe di Bruges. È stato direttore generale della SRG SSR a Berna, presidente del Graduate Institute of International and Development Studies a Ginevra, caporedattore del settimanale Die Zeit ad Amburgo e del Tages-Anzeiger a Zurigo.