Il progetto

Il progetto

Inaugurato sin dalla prima edizione degli Eventi letterari, il Cenacolo si propone di portare lo spirito originale del Monte Verità in un workshop sui generis, coinvolgendo ogni anno un gruppo di giovani scrittori provenienti dalle diverse regioni linguistiche della Svizzera e coordinati da uno scrittore affermato. In un’epoca che punta sulla produzione materiale, sul successo, sul mercato, sull’apparire e che sacrifica sempre più il tempo del pensiero e della contemplazione, il Cenacolo si propone quale spazio in cui ricreare quel clima di scambio e di ascolto tra artisti che è nella tradizione del Monte Verità.
Quest’anno il mentore che accompagnerà i giovani autori sarà, per la seconda volta, il poeta, traduttore e saggista svizzero Fabio Pusterla, che succede a Vanni Bianconi, Anna Ruchat, Paolo Di Stefano, Michela Murgia, Alessandro Leogrande e Prisca Agustoni.
Dalla scorsa edizione, il Cenacolo si avvale della collaborazione dell’Università della Svizzera italiana (USI).