© Pieter Vandermeer

Durs Grünbein


Biografia

Durs Grünbein, nato a Dresda nel 1962, è uno dei maggiori poeti contemporanei, oltre che traduttore e saggista. Ha studiato storia del teatro e filosofia alla Humboldt Universität di Berlino, città in cui vive dal 1984. Dopo il 1989 ha intrapreso una serie di lunghi viaggi in Europa, nell’Asia sudorientale e negli Stati Uniti, dove è anche stato professore ospite presso diverse università. Nel 1995 ottiene il massimo premio letterario tedesco, il Büchner-Preis. È membro di varie accademie e dal 2006 è professore di poetica ed estetica artistica all’Accademia di belle arti di Düsseldorf. Già con la sua prima raccolta di poesie, Grauzone morgens (Suhrkamp, 1988), si impone sul piano internazionale. Ha ottenuto numerosi riconoscimenti e i suoi libri sono stati tradotti in molte lingue. L’ultima opera pubblicata in italiano è una scelta di saggi letterari intitolata I bar di Atlantide e altri saggi (Einaudi, 2018), mentre in Germania uscirà prossimamente Jenseits der Literatur. Oxford Lectures (Suhrkamp, 2020).
 


Bibliografia

(Selezione)

Opere tradotte in italiano:
I bar di Atlantide e altri saggi, 2018, Einaudi
Strofe per dopodomani e altre poesie, 2011, Einaudi
Della neve ovvero Cartesio in Germania, 2005, Einaudi
Il primo anno. Appunti berlinesi, 2004, Einaudi
A metà partita: poesie 1988 - 1999, 1999, Einaudi