IT FR DE

Democrazia come Antiutopia

Monte Verità
Incontro
Event
Prenotazione online Aggiungi al calendario 2014-04-13 14:00:00 2014-04-13 15:00:00 Europe/Zurich Democrazia come Antiutopia http://eventiletterari.swiss/it/eventiletterari/services/event?evid=97b29493-f829-4117-aa37-e37f6872dc15& Monte Verità Eventi letterari Monte Verità info@eventiletterari.ch

Esiste il contrario dell’utopia? Sì, la democrazia! Non ha nulla a che fare con le aeree cime delle costruzioni concettuali utopiche. Piuttosto, è un duro lavoro, come pare l’abbia definita Sir Winston Churchill. Un lavoro che richiede capacità artigianale, tenacia e diligenza, e più specificamente, la diligenza dei cittadini. Infatti, l’arte del pensiero democratico non si limita solo ai politici: anche i cittadini devono dedicarsi alla questione democratica. L’essere cittadino è un lavoro secondario, un impegno spesso frustrante, in quanto la democrazia non promette mai una soluzione definitiva ai problemi, bensì una temporanea, al contrario dell’utopia. Per questo motivo, una delle caratteristiche della democrazia è proprio la delusione che ci procura, pur riuscendo al contempo a dirigere l’andamento delle cose; perlomeno finché vi sono i democratici.

Frank A. Meyer

Frank A. Meyer, nato nel 1944 a Bienne, è giornalista e columnist presso Ringier, consulente dell’editore e presidente della Fondazione Hans Ringier. Dal 1981 conduce la trasmissione Vis-à-Vis, dell’emittente 3sat, nella quale intervista ospiti eminenti, anche sul piano intellettuale, in merito a questioni sociali. Dal 1968 al 1980, Frank A. Meyer, che ha alle spalle una formazione come tipografo, crea e sviluppa l’agenzia di comunicazione Büro Cortesi insieme a Mario Cortesi. Diventa rapidamente un giornalista autorevole, in rapporti diretti con politici e consiglieri federali, e scrive per Zürcher WocheSonntags-JournalNational Zeitung/Basler Zeitung Schweizer Illustrierte. Nel 1972,Frank A. Meyer fonda il partito cittadino Freie Bieler Bürger, di cui è presidente fino al 1980, e dal 1976 al 1980 è membro del consiglio comunale della città di Bienne. È inoltre cofondatore del settimanale bilingue Biel-Bienne e dell’emittente radiofonica locale bilingue Canal 3. Nel 1980 diventa co-redattore capo dellaWoche, passando così alla Ringier, dove assume la direzione dell’ufficio di Berna nel 1983. Nel 1985 diventa membro della direzione della Ringier AG e negli anni 1996/1997 opera come responsabile delle attività pubblicistiche, divenendo così membro della direzione del gruppo Ringier. Dal 2008 Frank A. Meyer conduce la serie di dibattiti Cicero-Foyergespräch presso il teatro Berliner Ensemble, tramite la quale offre a personaggi influenti dell’ambito della politica, dell’economia e della cultura lo spazio per un confronto diretto. Scrive regolarmente rubriche per BlickSonntagsblick e la rivista Cicero.

Bibliografia

Der lange Abschied vom Bürgertum. Joachim Fest und Wolf Jobst Siedler im Gespräch mit Frank A. Meyer (coautore/Mitautor/co-author), wjs, Berlin 2005
Vis-à-vis. Gespräche mit Zeitgenossen, 1987, Ammann
Notizen aus China. Ein Schweizer Lesebuch über die Volksrepublik China seit der Kulturrevolution (con/mit/with Mario Cortesi), 1972, Gloor