Raphaël Brunschwig

Presidente dell’Associazione Eventi letterari Monte Verità
Raphaël Brunschwig

 

Proiettarsi oltre i propri confini

Gli Eventi letterari Monte Verità sono giunti alla loro decima edizione. Lo spirito che li ha animati nel corso degli anni però è rimasto lo stesso e cioè un profondo desiderio di conoscere, scoprire, condividere la grande letteratura.

Ogni anno dobbiamo pensare inoltre agli obiettivi da raggiungere. Per le prime edizioni il rilancio del Monte Verità e di Ascona è stato centrale. Lo scopo è stato raggiunto e gli Eventi letterari Monte Verità hanno contribuito a far rinascere la reputazione della “montagna delle utopie”. È merito dei competenti direttori artistici Joachim Sartorius prima e Paolo Di Stefano poi, coadiuvato dall’anno scorso da Maike Albath e Maurizio Canetta.

Ora, sulla scia dei dieci anni di successo e di crescita, vogliamo guardare avanti e continuare a reinterpretare in chiave contemporanea e anticipatrice lo spirito e la storia del Monte Verità. Attraverso la letteratura e le parole, ogni anno vogliamo ricordare quanto i bisogni, i desideri, le emozioni dell’individuo siano un filo conduttore essenziale degli Eventi letterari. Un principio che è ancora più significativo in questa edizione, che vede al centro l’Ulisse di Joyce e con esso l’idea del viaggio – concreto e metaforico – e dell’esplorazione di sé e del mondo.

Gli Eventi letterari resteranno anche per il futuro una fabbrica di idee, di suggerimenti e di spunti, un luogo dal quale sarà sempre possibile proiettarsi oltre i propri confini.

Contiamo sul nostro pubblico, sulla sensibilità politica del Cantone, del Comune di Ascona e sulla generosità degli sponsor. Noi promettiamo entusiasmo e impegno.