Programma

La luce che ci portiamo dentro

La natura irrompe spesso insidiosa nei romanzi di Jón Kalman Stefánsson, i cui protagonisti affrontano il viaggio verso l’origine dell’esistenza alla ricerca di un senso, di un destino diverso, opponendo alle più dure costrizioni il rifiuto, nonostante tutto, di cedere alle tenebre. Storie corali che cercano risposte alle grandi domande dell’esistenza e rivelano l’eterna partita tra i limiti della realtà e le ali dell’immaginazione, capaci di farci affrontare le acque più insidiose. La vita umana è sempre una gara contro il buio dell’universo, ma il potere delle parole può dare corpo ai sogni, elevarci sopra il tempo, generare speranze.

Lingua: inglese

L’autore parteciperà al dialogo in video.

L'incontro potrà essere seguito anche in diretta streaming sul nostro sito.

Jón Kalman Stefánsson

Jón Kalman Stefánsson, nato a Reykjavík nel 1963, è un autore islandese. Negli ultimi anni ha creato un affascinante mondo letterario unico nel suo genere in una serie di romanzi e racconti collegati tra di loro. Nel 2005 ha ricevuto il Premio islandese di letteratura per Luce d’estate: ed è subito notte, un’insolita raccolta di racconti e frammenti narrativi pubblicata in italiano da Iperborea nel 2013. Ha guadagnato notorietà a livello internazionale grazie alla sua Trilogia del ragazzo, che gli è valsa numerosi premi e che include Paradiso e inferno (2011), La tristezza degli angeli (2012) e Il cuore dell’uomo (2014), tutti editi da Iperborea. Per il primo libro della dilogia seguente, I pesci non hanno gambe (Iperborea, 2015), è stato candidato al Man Booker International Prize. Il suo ultimo romanzo è Storia di Asta (Iperborea, 2018). In Italia, sempre per Iperborea è appena uscito Crepitio di stelle, pubblicato in Islanda nel 2003.
 

Bibliografia


Opere tradotte in italiano:
Crepitio di stelle, 2020, Iperborea
Storia di Asta, 2018, Iperborea
Grande come l’universo, 2016, Iperborea
I pesci non hanno gambe, 2015, Iperborea
Il cuore dell’uomo, 2014, Iperborea
Luce d’estate: ed è subito notte, 2013, Iperborea
La tristezza degli angeli, 2012, Iperborea
Paradiso e inferno, 2011, Iperborea

Pietro Biancardi - Moderazione

Pietro Biancardi, nato nel 1978, si è laureato in lingue e letterature straniere all’Università Cattolica di Milano. Per alcuni anni è stato redattore alla casa editrice il Saggiatore, collaboratore di diverse case editrici (tra le altre Feltrinelli, ISBN edizioni) e testate (tra le altre il Corriere della Sera) prima di «tornare a casa» nel 2009 in Iperborea, la casa editrice fondata da sua madre Emilia Lodigiani e di cui ora è editore. Ha ideato il festival «I Boreali», di cui è anche organizzatore. È socio fondatore della Libreria Verso a Milano e insegna editoria per la Scuola del Libro. Nel 2018, con Iperborea, ha lanciato il magazine The Passenger.