Programma

In dialogo con la montagna

Paolo Cognetti è un narratore che dialoga, e fa dialogare il suo lettore, con la natura e con il paesaggio. Soprattutto con le montagne, con i boschi, con le rocce, con le nevi e con i ghiacciai. Ma se la montagna, come ha scritto, «è un modo di vivere la vita… silenzio, tempo e misura», allora la domanda che sottende al suo narrare naturale è una domanda sulla felicità, cioè sulla possibilità di immaginare e progettare un’altra vita nell’oggi. Un’interrogazione che ritroviamo anche nel suo nuovo romanzo, intitolato La felicità del lupo, perché anche i lupi cercano una felicità.

Lingua: italiano; traduzione simultanea: tedesco

L’incontro potrà essere seguito anche in diretta streaming sul nostro sito.

Paolo Cognetti

Paolo Cognetti è nato a Milano nel 1978. Ha esordito con alcune raccolte di racconti pubblicate da minimum fax. Ha scritto Il ragazzo selvatico (Terre di Mezzo, 2013), Le otto montagne (Einaudi, 2016) e Senza mai arrivare in cima (Einaudi, 2018). Nel 2021 ha curato L’Antonia su Antonia Pozzi (Ponte alle Grazie). Sempre nel 2021 è uscito, sia come film-documentario sia in forma di podcast, Paolo Cognetti. Sogni di Grande Nord. Con Le otto montagne, che è stato tradotto in oltre 40 Paesi e dal quale è stato tratto un film attualmente in fase di lavorazione, ha vinto nel 2017 il Premio Strega, il Premio Strega Giovani e il Prix Médicis étranger. Il suo nuovo libro è La felicità del lupo (Einaudi, 2021).
 

Bibliografia


La felicità del lupo, 2021, Einaudi
Senza mai arrivare in cima, 2018, Einaudi
Le otto montagne, 2016, Einaudi
A pesca nelle pozze più profonde, 2014, minimum fax
Tutte le mie preghiere guardano verso ovest, 2014, Edt
Il ragazzo selvatico. Quaderno di montagna, 2013, Terre di mezzo
Il nuotatore, con Mara Cerri, 2013 Orecchio Acerbo
Sofia si veste sempre di nero, 2012, minimum fax
New York è una finestra senza tende, 2010, Laterza Editore
Una cosa piccola che sta per esplodere, 2007, minimum fax
Manuale per ragazze di successo, 2004, minimum fax