Programma

Dove abita la felicità

Peter Holtz, il personaggio «felice» del recente romanzo di Schulze, cresciuto nella DDR a pane e marxismo, crede nei codici della Repubblica Federale di Germania con lo stesso entusiasmo con cui credeva nella Germania comunista. Il risultato inatteso dell’unificazione è che l’economia di mercato gli ha permesso di arricchirsi. La domanda che si pone è: «L’utile è ciò che è buono per qualcuno. O per tutti?». La sua risposta è inequivocabile: è buono ciò che serve a tutti. Ma questo come si concilia con il suo status di milionario? Ecco un’interrogazione radicale sui due sistemi: Socialismo e Capitalismo. Dove sta la felicità che cerca Holtz?

Lingua: tedesco; traduzione simultanea: italiano

Ingo Schulze

Ingo Schulze, nato a Dresda nel 1962, è uno degli scrittori tedeschi più noti e stimati dalla critica. Dopo gli studi di filologia classica, ha lavorato come drammaturgo e redattore ad Altenburg. Dal 1993 vive a Berlino. Ha esordito nel 1995 con la raccolta di racconti 33 attimi di felicità (Mondadori, 1999), frutto di una lunga permanenza a San Pietroburgo. Il grande successo è arrivato tre anni dopo grazie a Semplici storie (Mondadori, 1998), con cui ha ottenuto il Berliner Literaturpreis. Nel 2005 con Vite Nuove (Feltrinelli, 2007), Schulze è tornato ad affrontare il tema della Germania d’oggi e della riunificazione. Nel 2006 ha vinto il Premio Peter Weiss della città di Bochum. Tra i suoi libri, tradotti in 30 lingue, ricordiamo anche Bolero Berlinese (Feltrinelli, 2008) e Peter Holtz. Autoritratto di un uomo felice (Feltrinelli, 2019). L’ultimo libro pubblicato in Germania, Die rechtschaffenen Mörder (S. Fischer, 2020), uscirà da Feltrinelli nel 2021.
 

Bibliografia


La bibliografia delle opere originali può essere consultata qui.

Opere tradotte in italiano:
Peter Holtz. Autoritratto di un uomo felice, 2019, Feltrinelli
Noi nella crisi, chi paga il conto?, 2017, ADV Advertising Company
I nostri bei vestiti nuovi, 2013, Feltrinelli
Siete giunti a destinazione, 2013, Feltrinelli
Arance e angeli, 2011, Feltrinelli
Il signor Agostino, 2011, Artebambini
Adam e Evelyn, 2009, Feltrinelli
Bolero berlinese, 2008, Feltrinelli
Vite nuove, 2007, Feltrinelli
33 attimi di felicità, 1999, Mondadori
Semplici storie, 1998, Mondadori

Joachim Sartorius - Moderazione

Joachim Sartorius, nato a Fürth (Baviera), oggi vive a Berlino e a Siracusa. Dal 1996 al 2000 è stato segretario generale del Goethe-Institut di Monaco e dal 2001 al 2011 è stato direttore dei Berliner Festspiele. Ha pubblicato otto raccolte di poesie – la più recente è Für nichts und wieder alles (Kiepenheuer & Witsch, 2016) – oltre ai libri di viaggi Die Prinzeninseln (mare, 2009) e Mein Zypern (mare, 2013) e ai numerosi libri nati dalla collaborazione con artisti. Inoltre, ha curato la pubblicazione dell’opera completa di Malcolm Lowry e William Carlos Williams, nonché di antologie molto apprezzate, tra cui Atlas der neuen Poesie (Rowohlt, 1995), Minima Poetica (Kiepenheuer & Witsch, 1999) e Alexandria Fata Morgana (Deutsche Verlagsanstalt, 2001). Nel 2019 è stato insignito del Premio August von Platen per la sua opera omnia. Joachim Sartorius è membro dell’Accademia tedesca per la lingua e la letteratura.