Programma

Gli occhi della poesia

Joachim Sartorius, cofondatore degli Eventi letterari Monte Verità, è soprattutto un poeta. La sua nuova raccolta Wohin mit den Augen (Dove posare gli occhi) esplora il mondo meridionale con versi laconici, palesandone la sensualità. Oltre alla luce abbagliante e al mare di Siracusa, vi compaiono anche le visite al bar e dal barbiere, la ninfa Aretusa e un gatto «bianco come gesso» proveniente dalla Turchia orientale, cui è dedicato un piccolo ciclo. Il tempo si ferma solo nel linguaggio. Per impadronirsi del mondo servono tanti occhi. Joachim Sartorius li ha. Letture di Margherita Coldesina.

Lingua: tedesco; traduzione simultanea: italiano

L’incontro potrà essere seguito anche in diretta streaming sul nostro sito.

Joachim Sartorius

Joachim Sartorius, nato a Fürth (Baviera) nel 1946, è cresciuto a Tunisi e oggi vive a Berlino e a Siracusa. Dal 2000 al 2011 è stato direttore dei Berliner Festspiele. Ha pubblicato otto raccolte di poesie – la più recente è Wohin mit den Augen (Kiepenheuer & Witsch, 2021) – oltre ai libri di viaggi Die Prinzeninseln (mare, 2009), Mein Zypern (mare, 2013) e Städte des Ostens (Moloko Print, 2015). Inoltre, ha curato la pubblicazione in tedesco delle opere complete di Malcolm Lowry e di William Carlos Williams nonché le antologie Atlas der neuen Poesie (Rowohlt, 1995), Minima Poetica (Kiepenheuer & Witsch, 1999), Alexandria Fata Morgana (Deutsche Verlagsanstalt, 2001) e Niemals eine Atempause. Handbuch der politischen Poesie im 20. Jahrhundert (Kiepenheuer & Witsch, 2014). Nel 2019 è stato insignito del Premio August von Platen per la sua opera omnia. Joachim Sartorius è membro dell’Accademia tedesca per la lingua e la letteratura.
 

Bibliografia

(Selezione)

Wohin mit den Augen, 2021, Kiepenheuer & Witsch
Eidechsen. Ein Portrait, 2019, Matthes & Seitz
Für nichts und wieder alles, 2016, Kiepenheuer & Witsch
Mein Zypern oder die Geckos von Bellapais, 2013, mare
Die Prinzeninseln, 2009, mare
Hôtel des Étrangers, 2008, Kiepenheuer & Witsch
Ich habe die Nacht, 2003, DuMont
In den ägyptischen Filmen, 2001, Suhrkamp
Keiner gefriert anders, 1996, Kiepenheuer & Witsch
Was im Turm begann, 1995, Rimbaud
Vakat, con Nan Goldin, 1993, Distributed Art Pub Inc
Der Tisch wird kalt, 1992, Kiepenheuer & Witsch
Sage ich zu wem, 1988, Kiepenheuer & Witsch
Staat und Kirchen im francophonen Schwarzafrika und auf Madagaskar, 1973, Mohr Siebeck