Programma

In bilico sul presente

Nel suo romanzo d’esordio, Wurfschatten, Simone Lappert narra una strana storia d’amore tra l’ipocondriaca Ada e il nipote del suo padrone di casa, che è costretto a essere il suo «compagno di stanza» a causa degli affitti arretrati; in Der Sprung l’ordine borghese di una piccola città è scosso da Manu, la donna sul tetto, che vuole uccidersi davanti a tutti. Entrambi i romanzi sono opere d’arte linguistica: ma quel che colpisce è lo sguardo su un presente fragile che appare sempre in bilico tra un prima e un dopo, in un delicato intreccio di destini.

Lingua: tedesco; traduzione simultanea: italiano

L'incontro potrà essere seguito anche in diretta streaming sul nostro sito.

Simone Lappert

Simone Lappert, nata ad Aarau nel 1985, ha studiato all’Istituto letterario svizzero di Bienne. Vive e lavora come autrice indipendente a Basilea e Zurigo. Nel 2014 è uscito il suo romanzo d’esordio, Wurfschatten (Metrolit), finalista del Premio aspekte. Nello stesso anno è stata insignita del Premio letterario Wartholz come migliore esordiente. È presidente del Festival internazionale di poesia di Basilea, cofondatrice della rassegna di incontri transdisciplinari Raum für Unsicherheit ed è stata curatrice per la Svizzera del progetto di poesia Babelsprech. International. Il suo secondo romanzo, Der Sprung (Diogenes, 2019) è stato nominato per lo Schweizer Buchpreis ed è rimasto per diversi mesi nella classifica dei libri più venduti in Svizzera tedesca. Nella prossima primavera verrà pubblicato in italiano da Guanda.
 

Bibliografia


Der Sprung, 2019, Diogenes
Wurfschatten, 2014, Metrolit

Simona Sala - Moderazione

Simona Sala, nata a San Pietro di Stabio nel 1973, si è laureata in anglistica e romanistica all’Università di Zurigo. Dal 1998 è responsabile delle pagine culturali del settimanale Azione. È stata co-fondatrice del festival ChiassoLetteraria e della casa editrice bilingue Abendstern, per la quale si occupa di traduzione ed editing.